Cucina, Piatti, Special days

Risotto al vino con ginepro e robiola

Risotto con vino rosso e bacche di ginepro

Bisogna dire che, vuoi le feste, vuoi una cena in compagnia, vuoi qualche visita dai gusti culinari improbabili :P, un po’ di vino rischia sempre di avanzare. Personalmente non bevo facilmente vino durante un pasto “quotidiano” e quindi il vino che attende di essere finito rischia di non fare una buona fine.

Qualsiasi sia il motivo per cui vi rimane una bottiglia di vino rosso in frigo, quella di oggi è comunque una buona idea per aiutarvi a finirlo. Ho cercato di dare al classico risotto al vino rosso, un carattere un po’ particolare, aggiungendo ad un semplicissimo soffritto di cipolla il sapore del ginepro, spezia molto particolare e intrigante, dal sapore forte ma dolciastro. Dall’altra parte ho cercato di ammorbidire il sapore usando un formaggio fresco, cremoso e dolce come una robiola. Se non ne avete, probabilmente nel vostro frigo troverete però il Philadelphia, un valido surrogato della robiola. Se siete interessati alla differenza che intercorre tra questi due tipi di formaggio fresco, provate a dare una letta a questo articolo del Pasto Nudo. Non tutti la conoscono e in questo post viene fatto un attento e interessante confronto tra questi due formaggi, che oltre a chiarire molti dubbi, conferma per l’ennesima volta come le tradizioni culinarie europee siano lontane anni luce (in senso positivo, per noi!) da quelle americane. Con questo non voglio dire che tutto quello che può uscire da una cucina statunitense sia da bannare in toto dalla propria dieta, lungi da me, ma che spesso purtroppo la presenza di ingredienti genuini nei piatti made in USA sembra essere carente.

Il risultato è un primo che vuole essere importante ma “piacione”, con un buon equilibrio tra sapori decisi e dolce delicatezza. Un piatto a base di vino rosso poi lo trovo perfetto per brindare alla nuova veste del blog. ;) Ecco la ricetta:

Risotto al vino con ginepro e philadelphia (per 2 persone)

  • 180gr di riso Carnaroli
  • 1l di brodo
  • una grossa cipolla rossa
  • un bicchiere di vino rosso
  • 12 bacche di ginepro
  • due cucchiai di sedano a cubetti
  • robiola
  • un cucchiaio d’olio evo
  • sale
  • pepe rosa
Tagliate a fettine sottili la cipolla e soffriggetela in un cucchiaio d’olio evo per circa due minuti. A questo punto aggiungete il ginepro e quando la cipolla sarà appassita, aggiungete anche il riso e fatelo tostare per due minuti circa girando spesso.
Iniziate a bagnare il riso col brodo e continuate a cuocerlo aggiungendo ogni tanto il brodo. Dopo una decina di minuti bagnate con un bicchiere di vino e aggiungete il sedano. Portate a cottura il risotto, toglietelo dal fuoco e mantecatelo con un cucchiaio scarso di formaggio fresco.
Lasciate riposare il tutto un minutino. Servitelo quindi con un ciuffetto di foglie di sedano, una quenelle di robiola e una spolverata di pepe rosa.

Apporto calorico di una porzione

  • Riso: 326Kcal
  • Cipolla: 20Kcal
  • Olio: 54Kcal
  • Vino rosso: 35Kcal
  • Sedano: –
  • Robiola: 125Kcal

Totale porzione (senza guarnizione): 480Kcal
Totale porzione: 560Kcal

Previous Post Next Post

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.     Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi