Antipasti, Cucina

Quando il tempo non c’è…

Foto della frittatina

… si fa quel che si può! Ragazzi un post in velocità, con una ricetta veloce veloce (altrimenti non sono coerente)… spero veramente di poter continuare presto il racconto di Valencia, ma per ora vi dovrete accontentare di un modo semplice e divertente di riutilizzare gli avanzi :)
La ricetta è la seguente: prendete della pastasciutta avanzata (meglio se una semplice pasta con pomodorini e basilico), dopodichè a parte sbattete un due uova con un po’ di pepe e dei semini di senape (per i diffidenti, non preoccupatevi non è piccante e vi darà solo quella simpatica senzazione un po’ "crunchy"). Aggiungete alla pasta qualche ingrediente "easy" (dobbiamo essere veloci o no?) come mozzarelline oppure del pesce già cotto, magari evitando il tonno che si sta estinguendo, olio quanto basta e infine le uova sbattute. Prendete una padella e cuocetevi la vostra frittatina!

Previous Post Next Post

You Might Also Like

5 Comments

  • Reply Omar 31/08/2012 at 15:35

    mhhhh oggi meglio i cannelloni di mia madre col frant ;P

    Cmq ci sono altri 200 tipi di tonni che non si stanno estinguendo

  • Reply Katia 31/08/2012 at 16:00

    Ma il tonno pinnagialla e il tonno rosso, che sono i più utilizzati nella gastronomia, sono prossimi al rischio di estinzione, cosa dobbiamo fare? Apettare che arrivino ad un livello critico di presenza sul pianeta e siano prossimi all’estinzione come già sta succedendo per il Thunnus maccoyii?
    Non credo sia il modo di procedere più corretto. Penso che sia più giusto iniziare a mangiarlo con più moderazione e, ogni volta che risulti possibile, sostituirlo con qualche altro pesce, cosa che gioverebbe tantissimo anche alla nostra dieta sempre meno ricca di varietà (mangiamo sempre il solito pollo o la solita bistecca di manzo, la solita pasta e forse ogni tanto qualche risotto, se mangiamo pesce cadiamo sempre su calamari, gamberetti e tonno).
    Per la precisione Wikipedia segnala altri tonni come il Thunnus orientalis del quale non si hanno dati a rigurado e il Thunnus atlanticus, detto anche “tonnetto” che non sta correndo alcun rischio di estinzione, grazie al sapore abbastanza forte delle sue carni. Credo che potrebbe essere buono lavorandolo come lo sgombro sott’olio, ma sinceramente non credo che ci proverò fino a che non assaggerò qualche piatto preparato da qualche mano sapiente, l’ultima volta il nostro incontro è stato tragico (non consiglio di farlo alla griglia, ecco!).

  • Reply Katia 31/08/2012 at 16:35

    Ps. buooooooni i cannelloni col frant!!! Ne è avanzato qualcuno??! ^^’

  • Reply Omar 31/08/2012 at 17:31

    si, ma non arriverà a domani

  • Reply Katia 31/08/2012 at 17:34

    Ma io arrivo oggi!!! :P

  • Rispondi a Omar Cancel Reply


    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.     Maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

    Chiudi